10 Maggio 2015, Montanara di Vergato (BO)

Sono parecchio affezionato a questa gara, che ha visto segnare il mio debutto agonistico nell’ormai lontano 2012. Inoltre, trovo sia un ottimo test di metà stagione per verificare la condizione complessiva, dato che il percorso è sempre il medesimo ed è facile fare confronti.

Dopo averla salta nel 2014, ecco che quest’anno mi presento allo start per la terza volta: non mi dilungo eccessivamente sulle insidie del percorso di gara, perché ne ho già parlato in passato.

Sono abbastanza tranquillo e certo di poter far meglio in termini cronometrici: negli ultimi mesi ho notato un deciso miglioramento sul fondo (la mia CL ha subito letteralmente un’impennata), e questo può fare la differenza su un tracciato di questo tipo.

Affronto la salita mortifera dei primi 5km con calma: la gara è lunga, l’ascesa è progressiva e presenta il tratto peggiore poco prima di essere in cima. I tempi sono come mi aspettavo, ma al fatidico km 5 pago più del previsto: forse ho dato troppo nel primo tratto?

Al km 5 sono circa 1′ sotto il tempo 2013. Rincuorato, riesco a spingere per un paio di km scarsi, prima di arrivare alla seconda difficoltà di giornata: la salita del km 8 che affronto meglio della precedente, superando diverse persone nonostante il 6.10 medio. Mi rendo conto di quanta differenza faccia la conoscenza del percorso: è solo la terza volta che corro qui, ma durante la gara ricordo tutte le curve e i cambi di pendenza, e questo aiuta tantissimo la testa.

Al km 10, dopo il secondo ristoro, passo con circa 2′ di “vantaggio” sul tempo target. Mi aspetta la parte più divertente del percorso, che prevede 3km di puro downhill, a tornati e con tratti difficili da correre. La classica discesa tecnica.

Il caldo del giorno non mi ha fatto arrivare lucidissimo a questo punto della gara, e dubito fortemente di riuscire a far meglio del 4’/Km di due anni prima. Con questi dubbi, mi lancio verso il primo tornante e, dopo poche curve, noto che invece il mio stato di forma mi permette di andare più forte anche in questo frangente. I primi 2km di discesa vanno via a 3.58 e 3.57, il terzo (con il maggior dislivello)  addirittura a 3.49.
Certo, sono tempi aiutati dalla pendenza, ma dopo 13km e tutto quel dislivello, riuscire ancora a spingere così tanto, mi sorprende.

Tornati in paese, ci sono ancora 2km scarsi pianeggianti, nulla di complicato, se non fosse che dopo 3km di spinta artificiale ti senti come improvvisamente fermo. Faccio il 14 a 4.22, calo un po’ negli ultimi 800m fatti a 4.32, dato che la posizione ottenuta non offriva stimoli ulteriori, vista la distanza dagli avversari davanti e dietro.

Taglio il traguardo in 1.11.38, 3 minuti sotto il tempo precedente, al 71 posto (su 250). Soddisfatto del cronometro e della posizione ottenuta.
Ciliegina sulla torta della giornata, l’arrivo di Francesca, stremata e premiata con il 4 posto di categoria, che a Vergato era Under 40F.

image

Un pensiero su “10 Maggio 2015, Montanara di Vergato (BO)

  1. Pingback: Montanara di Vergato (BO), 7 Maggio 2017 | unavitadarunner

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...